Integrazione sportiva e Ricette

Vitamina D: la Guida Completa!



La Vitamina D è indispensabile per le nostre ossa. Perché è così importante e spesso sottovalutata? Con la guida di oggi, cerchiamo di fare luce sull’importanza della Vitamina D.

Vitamina D: che cos’è?

La Vitamina D è una Vitamina Liposolubile, ovvero l’organismo la immagazzina nel tessuto lipidico del corpo. Si tratta di un micronutriente indispensabile al buon funzionamento dell’organismo e alla strutturazione ossea e articolare.

Insieme al Calcio e al Collagene, la Vitamina D è fondamentale per avere ossa forti, resistenti e flessibili. La sua azione è quella di far assorbire il Calcio che si assume nell’alimentazione o con gli Integratori.

La Vitamina D interviene anche in altre funzioni vitali:

  • i muscoli hanno bisogno di Vitamina D per muoversi
  • i nervi trasmettono “messaggi” al cervello con l’aiuto delle Vitamina D
  • il sistema immunitario si avvale della Vitamina D per combattere batteri

In sostanza, la Vitamina D si trova in tutte le funzioni vitali e in tutte le cellule. Per questo motivo è bene fare attenzione se si soffre di carenza e in tal caso come soddisfare il fabbisogno giornaliero di Vitamina D.

Vitamina D: perché è importante?

Le persone possono soffrire di deficit di Vitamina D a causa di mal assorbimento. Al mal assorbimento possono influire fattori come la mancata esposizione ai raggi solari o perché i reni non sono in grado di trasformare la Vitamina D nell’organismo.

Nei bambini, il deficit di Vitamina D può portare al rachitismo, ovvero una malattia delle ossa per cui le ossa sono molto deboli e tendenti a deformarsi. Negli adulti, invece, la Vitamina D è importante perché evita la fragilità ossea e i relativi dolori muscolari e articolari.

L’azione combinata della Vitamina D e del Calcio aiuta a prevenire malattie dello scheletro, nonché malattie delle articolazioni. Infine, alcuni studi hanno messo in relazione la carenza di Vitamina D con la sclerosi multipla.

Vitamina D: Dosaggio

Il dosaggio ottimale dipende dalla fase vitale in cui ci troviamo. La quantità giornaliera aumenta con l’avanzare dell’età.

In linea generale possiamo dire che il fabbisogno medio di un adulto tra i 30 e 50 anni è di 100 mcg al giorno.

Vitamina D e Fonti Alimentari

Il corpo umano riesce a produrre la Vitamina D dalla luce solare, motivo per il quale è detta la vitamina del sole. Con una mezz’oretta di esposizione nelle ore mattutine, la maggior parte delle persone riesce a soddisfare il fabbisogno vitaminico giornaliero.

Anche perché sono pochi gli alimenti che contengono naturalmente la Vitamina D. Spesso molti alimenti vengono fortificati con l’aggiunta Vitamine, tra cui quelle del gruppo D.

Gli Alimenti che hanno Vitamina D naturalmente sono:

  • pesce – tonno, salmone e sgombro
  • fegato
  • formaggio
  • albume delle uova

Purtroppo non esistono alimenti per i Vegani che contengano naturalmente Vitamina D, fatta eccezione per i funghi che hanno pochissime quantità di Vitamina D.

Vitamina D: la luce del Sole è sufficiente?

Pochi sanno che anche la Pelle è un organo. A dirla tutta è l’organo più esteso e soprattutto l’organo più esposto agli agenti esterni. Il trattamento che riserviamo alla nostra pelle si rispecchia poi nella condizione di benessere in cui si trovano gli organi interni.

La pelle inizia a produrre Vitamina D quando ci esponiamo al Sole. Attenzione che il fatto che ci sia Sole in cielo, non vuol dire che produciamo Vitamina D. Infatti, la luce solare assorbita dalla finestra – come in ufficio – non stimola la produzione di Vitamina D. Anche i giorni nuvolosi l’ombra riducono la quantità di Vitamina D sintetizzata dalla pelle.

Anche se è importante esporsi per sintetizzare Vitamina D – tra le altre cose – è prudente limitare l’esposizione alla luce diretta del sole, a causa dei raggi ultravioletti come alla lunga possono causare gravi danni alla pelle.

Quindi, l’equilibrio è esporsi nelle ore meno calde della giornata e integrare nella nostra dieta alimenti ricchi di Vitamina D e Integratori Alimentari.

Vitamina D: i gruppi più a rischio di carenze

Tutti possono soffrire di carenza di Vitamina D, chi più chi meno. Tuttavia, ci sono fasce di età e di composizione fisica che possono essere più suscettibili a carenze di Vitamina D.

Le persone a rischio del deficit di Vitamina sono principalmente i seguenti:

  • persone che hanno superato i 50 anni

la capacità dell’organismo di trasformare i nutrienti in Vitamina D decresce con l’avanzare dell’età.

  • persone della terza e quarta età
  • persone in stato di obesità

Vitamina D: Effetti Collaterali da Sovradosaggio

La Vitamina D è un salvavita: senza il corretto funzionamento della Vitamina D, il corpo umano non riuscirebbe a sopravvivere. Ciononostante, un sovradosaggio può portare l’organismo ad avere degli effetti collaterali, anche gravi.

Per questo motivo, suggeriamo sempre di essere seguiti da personale adeguato.

In linea di massima, gli Effetti Collaterali dell’eccesso di Vitamina D possono portare l’intestino ad assorbire più Calcio di quello necessario e avere come conseguenza:

  • alti livelli di deposito di Calcio nel tessiti molli del corpo – tendini, cuore e polmoni
  • episodi di confusione e disorientamento
  • danni ai reni
  • problemi gastrointestinali – vomito, diarrea o costipazione
  • inappetenza

Vitamina D: Integratori

Nonostante il sole e nonostante l’alimentazione può essere complesso a volte riuscire ad assumere la giusta dose di Vitamina D per il fabbisogno quotidiano.

In questo senso, gli Integratori sopperiscono alle carenze di Vitamina D, che abbiamo visto, possono essere molto dannose. La Vitamina D che si trova negli Integratori Alimentari è in 2 forme diverse:

  1. Vitamina D2, scientificamente chiamata con il nome di Ergocalciferolo
  2. Vitamina D3, ovvero il Colecalciferolo

In particolare, la carenza di Colecalciferolo – Vitamina D3 – è in stretta relazione con il rachitismo e la fragilità ossea. Pertanto, è importante integrare nella dieta il dosaggio corretto di Vitamina D.

Vitamina D: i Consigli di Aelastore

I Migliori Integratori Alimentari di Vitamina D sono:

 

 

Lascia un commento